Archivio di Stato di Venezia - Campo dei Frari, San Polo, 3002 - 30125 Venezia - tel. 041.5222281 - fax 041.5229220 - e-mail: as-ve@beniculturali.it
Foto aerea del complesso monumentale dei Frari
icone MIBAC DGA UNESCO
Novità
12/08/2019
Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica
Esami finali del biennio 2017-2019
06/08/2019
Mostra "Francesco Morosini 1619-1694. Una vita veneziana"
Ripristino della sezione allestita nel chiostro della SS. Trinità
30/07/2019
Riapertura della Sala di studio
Si avvisa che da mercoledì 31 luglio 2019, a seguito della messa in sicurezza del cedro ubicato nel...
19/07/2019
Sala di studio - modifica modalità d'accesso
Alla luce degli eventi rovinosi che hanno interessato la Sede dell'Istituto e delle conseguenti...

  

    

13/06/2019

Festa europea della musica 2019

La musica per il Doge

Francesco Morosini (1619-1694) fu uno degli ultimi grandi “capi da mar” espressi dalla Repubblica di Venezia. Tra altre imprese, dopo le alterne vicissitudini della guerra di Candia (1645-1669) infine perduta, riuscì a partire dal 1684 a conquistare agli Ottomani il Peloponneso (la “Morea”), tanto da meritare alti onori mentre era ancora in vita e da ricevere l’appellativo di Peloponnesiaco. Eletto doge nel 1688, morì dopo qualche anno a Nauplia.

Per ricordare il quarto centenario dalla nascita di Morosini, l’Archivio di Stato di Venezia – nell’ambito delle celebrazioni organizzate dalle principali entità culturali veneziane – propone una mostra documentaria nella sede dei Frari (29 giugno-15 settembre 2019).

Tramite la preziosa documentazione conservata in Archivio, infatti, è possibile ricostruire e illustrare le varie fasi della vita pubblica e privata del Peloponnesiaco nel contesto veneziano e internazionale del suo tempo, affiancandovi le immagini del corpus cartografico disponibile.

È dedicato a Francesco Morosini anche il concerto del 21 giugno 2019, eseguito, grazie alla collaborazione tra i due Istituti, da professori e allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia in Archivio di Stato nel chiostro monumentale della SS.ma Trinità in occasione della Festa europea della musica; si offre così alla cittadinanza e ai visitatori la possibilità di ascoltare musiche espressamente composte alla fine del XVII secolo per il Doge.

 

PROGRAMMA DEL CONCERTO "LA MUSICA PER IL DOGE"

Venerdì 21 giugno 2019, ore 17,30 - Archivio di Stato di Venezia, Chiostro della SS. Trinità

 

Antonio Lotti (1667-1740)

da Il voto crudele - oratorio a quattro di Antonio Lotti (1712).

Sinfonia per archi e continuo

 

Tomaso Albinoni (1671- 1751)

da Statira (1726): “V'amerò pupille arciere”

aria di Dario: Yihao Duan, soprano

da Zenobia, Regina de' Palmireni (1694): “Sommi Dei”

aria di Zenobia: Ligia Ishitani, soprano

 

Francesco Gasparini (1661-1727)

da La fede tradita e vendicata (1704)

Sinfonia avanti l’Opera per archi e continuo

 

Giovanni Legrenzi (1626-1690)

Messa (Kyrie, Gloria, Credo), dall' op.IX, a doppio coro e coro di viole

Yihao Duan, Maria Teresa Bonera, Joao Aurelio, Francisco Bois, primo coro

Maria Chiara Ardolio, Simona Gatto, Marco Barbon, Marcin Wyszkowski, secondo coro

 

Fracesco Paglietti (XVII sec.?)

Serenata " Hor che del Dio di Delo” per le glorie di Francesco Morosini

per soprano, due violini e continuo

Maria Chiara Ardolino, soprano

Cecilia Zanotto, Sebastiano Franz, violini

Tiziano Bagnati, arciliuto

Dario Pisasale, tiorba

Carlo Santi, viola da gamba

Luca Canzian, organo

 

Tomaso Albinoni

da Zenobia, Regina de' Palmireni: "Felice mio core"

aria e coro finale dell'opera: Ligia Ishitani e coro dei solisti

 

Solisti e Orchestra Barocca del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio "B. Marcello"

Agnese Fiori, Sebastiano Franz, Alessandra Scatola, Cecilia Zanotto violini

Maria Bocelli, Pedro Raposo Pereira viole

Alberto Casarin, Carlo Santi, Federico Tommasi viole da gamba

Davide Gazzato, Dario Pisasale, Alvise Zanella tiorbe

Michele Mancusi violone

Luca Canzian, Mizuho Furukubo organo

 

Maestri preparatori

Miranda Aureli, clavicembalo

Cristina Miatello, canto barocco

Giovanni Toffano, flauto dolce

 

Maestri preparatori e concertatori

Tiziano Bagnati, arciliuto e tiorba

Cristiano Contadin, viola da gamba

Enrico Parizzi, primo violino

 

M° concertatore e direzione

Francesco Erle

 

Scarica il comunicato e il manifesto dell'iniziativa

_______________________

Per informazioni:

telefono: 0415222281

e-mail: as-ve@beniculturali.it