Archivio di Stato di Venezia - Campo dei Frari, San Polo, 3002 - 30125 Venezia - tel. 041.5222281 - fax 041.5229220 - e-mail: as-ve@beniculturali.it
Foto aerea del complesso monumentale dei Frari
icone MIBAC DGA UNESCO
Novità
12/04/2021
Penzo Doria delegato in UNI dal Ministro dell'Università e della Ricerca
Il Ministro dell'Università e della Ricerca, Cristina Messa (ex Rettore dell'Università degli Studi...
02/04/2021
1600 anni di Venezia: una burla è una cosa seria, come la ricerca storica
Oggi non ci sarà il convegno sui documenti inediti per i 1600 anni. Con la Biblioteca...
31/03/2021
I nostri studenti al lavoro in Archivio per l'Università di Exeter
Oggi sono iniziati i lavori in Archivio del progetto Average – Transaction Costs and Risk...
29/03/2021
Le origini di Venezia
Conferenza, 2 aprile 2021, ore 10.30
26/03/2021
Nuovo caso COVID19
Poco fa in Istituto è stato accertato un caso Covid-19 positivo e un altro probabile è in...

  

    

09/06/2020

Riaprono a Forte Marghera le mostre su Francesco Morosini

 

Nell’ambito delle celebrazioni per i 400 anni dalla nascita di Francesco Morosini, Doge e Capitano generale da Mar, protagonista della storia di Venezia del '600, riapriranno dal giorno 11 giugno p.v. a Forte Marghera le due mostre che ne ripercorrono vita ed opere.

 

Le mostre sono state inaugurate il 22 novembre 2019 alla presenza delle massime Autorità locali e sono rimaste chiuse al pubblico dallo scorso gennaio per lavori di urbanizzazione di alcune aree del Forte e per l’emergenza sanitaria COVID-19.

 

Le esposizioni "Fortezze e città a Creta e nel Peloponneso al tempo di Francesco Morosini" e "Francesco Morosini 1619-1694. Una vita veneziana", ospitate nelle polveriere francese e austriaca, ritorneranno, quindi, ad essere liberamente visitabili al pubblico.

 

I suggestivi percorsi espositivi, allestiti a cura del Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza e dell’Archivio di Stato di Venezia, immergono il visitatore nelle vicende che hanno visto Venezia impegnarsi aspramente, e con alterne vicende, nel controllo delle rotte commerciali verso il Levante nel corso del Seicento.

 

L’iniziativa vuole essere un contributo della Guardia di Finanza e dell’Archivio di Stato di Venezia alla ripresa delle attività culturali nello storico sito di Forte Marghera, che potrà così offrire ai numerosi cittadini che intendono trascorrere ritrovati momenti di libertà all’aria aperta, una suggestiva immersione nella storia di Venezia.

 

Le mostre saranno aperte gratuitamente al pubblico a partire dall’11 giugno 2020, nei giorni da giovedì a domenica dalle ore 11,00 alle 16,00.

 

 

 

Leggi il Initiates file downloadcomunicato completo

fileadmin/template/allegati/avvisi/comunicati/Comunicato_stampa_riavvio_mostre_a_giugno__1_.pdf