Archivio di Stato di Venezia - Campo dei Frari, San Polo, 3002 - 30125 Venezia - tel. 041.5222281 - fax 041.5229220 - e-mail: as-ve@beniculturali.it
Foto aerea del complesso monumentale dei Frari
icone MIBAC DGA UNESCO
Novità
17/01/2020
Convegno nazionale sulle Commissioni di sorveglianza
La Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica organizza per il 25 giugno 2020 un Convegno...
08/01/2020
Un corso di diplomatica sui provvedimenti amministrativi dedicato alle amministrazioni pubbliche
La Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica annessa all’Archivio di Stato di Venezia si...
27/12/2019
CONCLUSIONE DEI RAPPORTI CON EPFL SU VENICE TIME MACHINE
Le ragioni dell’interruzione sono illustrate in un Comunicato stampa
19/12/2019
AUGURI di NATALE da parte dell'ARCHIVIO di STATO di VENEZIA
Ecco gli auguri di Natale da parte dell’Archivio di Stato di Venezia (un nostro testo, su una...
19/12/2019
CHIUSURA ANTICIPATA VENERDI 20
Domani, venerdì 20 dicembre 2019, la Sala di studio chiuderà anticipatamente alle ore 14:30 per...

  

    

19/11/2019

MOSTRA SU FRANCESCO MOROSINI A FORTE MARGHERA

Il 22 novembre 2019 è stata inaugurata a Forte Marghera, alla presenza del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, della dr.ssa Pia Petrangeli del Segretariato generale del MIBACT, di Gianni Penzo Doria, direttore dell'Archivio di Stato di Venezia, e del Generale Bruno Buratti, Presidente del Comitato per le celebrazioni dei 400 anni dalla nascita di Francesco Morosini, la mostra documentaria con riproduzioni digitali "Francesco Morosini 1619-1694. Una vita veneziana", allestita dall'Archivio di Stato di Venezia nella Polveriera Francese. Per il nostro Istituto ha relazionato Andrea Pelizza, curatore della mostra documentaria, allestita con la collaborazione di Giovanni Caniato, Michela Dal Borgo, Alessandra Schiavon ed Eurigio Tonetti.   Nella Polveriera Austriaca, invece, è contemporaneamente ospitata la mostra parallela "Fortezze e città a Creta e nel Peloponneso al tempo di Francesco Morosini", curata dal Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza.   Entrambe le mostre rimarranno aperte sino all'aprile 2020.